Crossout - Anteprima

Share
Crossout - Anteprima

Anche se non direttamente, avrete sicuramente sentito parlare di Gaijin Entertainment, il publisher (e sviluppatore) dietro l'immenso successo di War Thunder, un titolo multiplayer in grado di offrire in maniera particolarmente realistica e dettagliata il conflitto tra le macchina della Seconda Guerra Mondiale. Ora sono tornati con un nuovo titolo, sviluppato questa volta da Targem Games ma sempre inerente l'utilizzo di macchine da guerra: Crossout.
Già disponibile da qualche mese in forma piuttosto embrionale su Steam, il publisher ha annunciato l'arrivo della Open Beta (aperta a tutti), abbiamo quindi deciso di farci un giro per controllarne lo stato dei lavori sulla versione che probabilmente giocherete.

Abbiamo già accennato al fatto che si tratta di combattimento di veicoli, mentre non abbiamo accennato che è ambientato in una sorta di era post-apocalittica alla Mad Max. L'intero tema del gioco ruota infatti attorno ai rottami, con cui poi potrete costruire dal nulla il vostro personalissimo veicolo corazzato.
La caratteristica principale del gioco è infatti l'editor dei veicoli che, similmente a Robocraft, permette la sistemazione delle varie parti del veicolo ed eventuali decorazioni estetiche. Ovviamente vi è un limite alla fantasia, che dovrà sempre andare a braccetto con l'energia massima del veicolo, ma il limite è davvero molto generoso. Dalla nostra avventura abbiamo avuto modo di interagire con veri e propri carri cingolati, camioncini o buggy con cannoni ad alto calibro, ma non mancavano scelte più esotiche come una riproduzione della Interceptor di Mad Max, una razzo-vettura munito di sole lame o altre macchine di dubbia utilità. Per i più svogliati vi è anche una galleria di migliaia di veicoli creati dagli utenti da cui è possibile procurarsi il design. Nulla di più comodo!

Essendo un titolo di Gaijin la collaborazione del publisher è rintracciabile anche nel gameplay stesso. La fisica di guida è particolarmente simile a quella di War Thunder e le sensazioni che il gioco trasmette sono sempre abbastanza positive, soprattutto quando si mette mano ad un carro armato. Allo stesso modo anche la gestione dei danni non si allontana troppo dalla stessa filosofia, permettendo al giocatore di danneggiare separatamente ogni singola parte del veicolo avversario, lasciando la libertà di mirare prima alle armi, alle ruote o direttamente al pilota. Tenete però in considerazione che non è possibile rientrare in partita dopo essere esplosi e che il gioco punisce chi abbandona il match prima della fine, cercando di mantenere i giocatori in partita per i match successivi.

Il vero problema del gioco, che alla fine è anche un problema di altri titoli del genere, è la quantità di ore che si passerà a “grindare” materiali.
Di norma il grind serve a sbloccare un nuovo veicolo, ma diventa esagerato solamente verso i tier più alti del gioco. Su Crossout inizia invece praticamente subito, e non possiamo negare quanto in questo caso sia decisamente esagerato. In breve, è possibile ottenere ogni parte presente in gioco tramite l'utilizzo di materiali o – se baciati dalla Dea della Fortuna – come ricompensa nelle rare casse di gioco. Nel primo caso, l'unico modo per sbloccare gli schemi da costruire è salire di livello con una delle quattro fazioni di gioco. Mettete in conto che per ogni pezzo vi serviranno centinaia e centinaia di rottami (ed altri materiali), che in ogni partita sarà possibile ottenere pochi pezzi di un solo materiale e che la progressione in una stessa fazione è particolarmente lenta e già la situazione si fa disperata. Se poi consideriamo che per potenziare una parte vi serve una copia da sacrificare, ecco che si sfocia sul grind estremo, ai livelli di un qualsiasi titolo mobile. Abbastanza da compromettere la fruibilità del gioco sulle lunghe distanze.
Fortunatamente, essendo ancora in beta, ci sono ancora buone speranze il grind venga ridotto in futuro, soprattutto dato che si tratta dell'elemento più facile da bilanciare.
Nel caso in cui vogliate concedergli un tentativo, Crossout sarà disponibile gratuitamente come open beta a partire dal 30 maggio, su PC, PS4 e Xbox One.



Lascia un Commento
Lascia un Commento